Corone scandinave

Le corone scandinave, il loro valore e le loro caratteristiche

Più volte abbiamo ripetuto che la Scandinavia, per motivi storici, è una regione culturalmente molto compatta che ha avuto un percorso a sé stante se confrontato al resto d’Europa. La ricchezza attuale, togliendo il glorioso seicento della Svezia, è cosa molto recente, e fino alla seconda guerra mondiale i paesi Scandinavi erano poveri perché privi di risorse, e piuttosto provinciali. Questo spiega perché solamente due di loro (tre se includiamo la Finlandia) hanno scelto di entrare nell’Unione Europea, e nessuno (o solo uno, sempre se includiamo la Finlandia) ha adottato l’euro, la moneta unica. Infatti, le monarchie del Nord hanno ancora le Corone Scandinave, le loro monete che condividono il nome, e nient’altro.

Leggi anche: Le bandiere scandinave: origini, colori, significati di una regione molto unita

La compattezza della Scandinavia, infatti, non deve far pensare che le corone scandinave siano tra loro intercambiabili. Effettivamente, tutte le corone scandinave nacquero nello stesso periodo (seconda metà del XIX secolo) in seguito all’unione monetaria scandinava, che durò dal 1872 al 1914, anno dello scoppio della prima guerra mondiale, e non fu più ripristinata.  Per questo, oggi le corone scandinave hanno valori diversi e i contanti, per esempio, danesi non vengono accettati in Norvegia, o in Svezia, nemmeno in città di frontiera a meno di 30 km di distanza come Malmö/Copenhagen e Helsingør/Helsinborg. Continuate, quindi, a leggere per sapere qual è la valuta corretta, e anche quanto vale rispetto all’euro.

La Corona Danese: quando le corone scandinave si dividono

Iniziamo dalla corona danese, usata in più aree terrestri. La corona danese, infatti, viene usata in Danimarca, Groenlandia e, con un altro nome, nelle isole Fær Øer. Groenlandia e arcipelago Faroese sono infatti due province politicamente autonome, ma ancora fortemente legate nell’autonomia: la dicitura Føroysk Króna o Færøske Kroner sulle banconote dell’arcipelago autonomo non deve quindi far credere che si tratti di una moneta indipendente, ma nei fatti sono corone danesi, sempre emesse dalla Dansk Nationalbanken, solo con dei motivi diversi, di solito animali o paesaggi naturali.

Corone scandinave

Una corona danese è divida in 100 øre danese. Il codice valuta ufficiale è DKK, mentre in Danimarca vengono abbreviate in “kr”. Per quanto riguarda il cambio, a novembre 2020 1 euro corrisponde a 7,45 DKK. Tra le corone scandinave, come vedremo, è quella con il valore più alto. Una curiosità: la Danimarca è l’unica Nazione dell’Unione Europea ad aver rinunciato ad adottare l’euro, per cui non sarà mai tenuta a cambiare la sua valuta. La Svezia, come vedremo tra poco, ha un termine oltre il quale dovrà per forza passare alla moneta unica.

Corone scandinave
La corona danese nella variante faroese

Leggi anche: Grindadráp: la tradizione delle Fær Øer che imbarazza la Danimarca

Tasso di conversione:

  • 1 € = 7,45 DKK
  • 1 DKK = 1,46 NOK
  • 1 DKK = 1,38 SEK
  • 1 DKK = 21,94 ISK

La Corona Svedese

Come detto, la Svezia non ha ancora adottato l’euro. Rispetto alla Danimarca, tuttavia, sarà tenuta a farlo: l’ingresso della più grande nazione scandinava nell’Unione risale al 1995 (la Danimarca è entrata nel 1973), ovvero 22 anni dopo: il discorso della moneta unica era già realtà, e gli accordi economici molto diversi. Non si sa, però, quando la Svezia inizierà le procedure per il cambio di moneta.

Attualmente, quindi, rimane la corona svedese, il cui codice ufficiale valuta è SEK. 1 krona svedese è divisa in 100 öre, e come in Danimarca e Norvegia in patria è abbreviata in “kr”. A novembre 2020, 1 euro corrisponde a 10,26 SEK.

Tasso di conversione:

  • 1€ = 10,26 SEK
  • 1 SEK = 0,73 DKK
  • 1 SEK = 1,06 NOK
  • 1 SEK = 15,93 ISK

La Corona Norvegese

Per la Norvegia, il discorso “euro” non si pone, in quanto la monarchia non fa parte dell’Unione Europea, pur avendo con essa accordi che fanno sì che molte delle regole europee siano vigenti anche lì.

Corone scandinave

Ad ogni modo, il codice valuta ufficiale della corona norvegese è NOK. Una corona (abbreviata localmente in “kr.”) è divisa in 100 øre. A novembre 2020, 1 euro corrisponde a 10,88 NOK.

Tasso di conversione:

  • 1 € = 10,88 NOK
  • 1 NOK = 0,68 DKK
  • 1 NOK = 0,94 SEK
  • 1 NOK = 15,03 ISK

La Corona Islandese: la più lontana delle corone scandinave

Si chiama króna, ed è la valuta dell’Islanda (codice valuta ufficiale: ISK). È la più debole delle corone scandinave, anche per via della debolezza dell’economia islandese, che ha conosciuto un grave default con la crisi del 2008. Come la Norvegia, l’Islanda non fa parte dell’Unione Europea, motivo per cui non adotterà l’euro finché non deciderà di aderirvi (non che non ci abbia provato, in passato).

Corone scandinave

Una corona islandese è divisa in 100 aurar (sing. Eyrir). A novembre 2020, 1 euro corrisponde a 163,50 ISK.

Tasso di conversione:

  • 1 € = 163,50 ISK
  • 1 ISK = 0,046 DKK
  • 1 ISK = 0,063 SEK
  • 1 ISK = 0,066 NOK
Altre storie
Volvo XC40 Recharge
Volvo XC40 Recharge: il suv elettrico svedese è sold out!