Home for christmas

Home for Christmas: la Serie di Netflix per un Natale norvegese

Se volete respirare un po’ della vera atmosfera natalizia scandinava, una serie a cui non potete rinunciare è Hjem til Jul (A casa per Natale), conosciuta internazionalmente anche come Home for Christmas, mentre in Italia il titolo è stato adattato in Natale con uno sconosciuto.

Il punto di forza della serie è quello di mettere insieme piccoli elementi concreti e quotidiani, situazioni in cui ci si può rivedere, con la leggerezza della commedia. Ne esce un buon mix tra drama e comedy, che può intrattenere, ma anche lasciarvi con qualche argomento su cui discutere.

Si tratta in assoluto della prima serie originale che è stata prodotta da Netflix in Norvegia. La prima stagione è infatti stata rilasciata a dicembre 2019, seguita solo qualche mese più tardi dalla serie Ragnarok.

Home for Christmas: di cosa parla?

Home for christmas

La trama della serie gira attorno a Johanne, interpretata da Ida Elise Broch, un’infermiera nei suoi trent’anni che a una cena in famiglia annuncia finalmente che porterà qualcuno alla cena di Natale.

Lo dice perché ormai ha superato i 30 anni ed è stufa di sedersi al lato del tavolo dei bambini, tra i suoi nipoti, solo perché sente la pressione di essere rimasta l’unica tra i fratelli a non essersi ancora accasata.

Infatti, in realtà non ha nessun “+1” da portare alla cena e per tutta la serie si lancerà in una serie incontri, speed date, appuntamenti e appuntamenti al buio, seguendo i consigli dell’amica Jørgunn, per riuscire a trovare la persona giusta.

Home for christmas

Tra questi incontri capiterà anche una storia con il giovane diciottenne Jonas, interpretato da un altro volto noto di Netflix, ovvero Felix Sandman, attore svedese già protagonista della serie Quicksand. Volto noto è anche quello di Jørgunn, interpretata dalla cantante Gabrielle Leithaug, conosciuta anche solo come Garielle, che debutta proprio in questa serie come attrice. Tra l’altro Gabrielle canta anche la colonna sonora della serie, una versione originale di Silent Night.

Un mix di idee vincenti

Home for christmas

La serie è stata creata da Amir Shaheen e Kristian Andersen, due pubblicitari, che ne hanno creato il concept ispirandosi al genere dei calendari dell’avvento televisivi.

Si tratta di programmi tv composti da 24 episodi che vengono trasmessi uno al giorno fino a Natale. È un genere nato in Svezia negli anni 50 per i bambini, ma che piano piano si è diffuso in tutta la Scandinavia creando poi versioni anche per un pubblico più adulto.

Home for christmas

In questo caso gli episodi sono solo 8, ma comunque nelle varie puntate vengono scanditi i giorni che mancano alla vigilia di Natale. Questo viene fatto attraverso una grafica che appare all’inizio di ogni episodio o di ogni scena, diciamo una tecnica narrativa che ricorda un’altra serie norvegese. Quale?

Ci stiamo riferendo a Skam, una serie che è diventata un fenomeno internazionale. I due creatori infatti per scrivere la serie non si sono ispirati ai classici film natalizi, nella serie non c’è quell’atmosfera un po’surreale e magica che caratterizza quel genere di commedia.

Si sono preparati, invece, proprio guardando serie come Skam, da cui hanno preso il realismo e la concretezza quotidiana, oltre che l’elemento della scansione del passare del tempo e addirittura anche la stessa presenza di Gabrielle potrebbe essere considerato un omaggio.

Altre storie
Flødeboller
La ricetta dei Flødeboller, i deliziosi dolcetti danesi