Brand di abbigliamento scandinavi

14 Brand di abbigliamento scandinavi per tutti i gusti e necessità

Se Milano, Parigi e Londra sono le tre Capitali europee (e mondiali) della moda, Copenhagen, Stoccolma e Oslo rappresentano oggi le tre settimane della moda ascendenti, pronte a competere con le capitali, e anche a sottrate loro un po’ di diamanti dalla corona. Infatti, i brand di abbigliamento scandinavi di tutte e tre le monarchie stanno avendo un’enorme e inaspettata popolarità.

In parte, questa si deve al successo del gruppo H&M, che, insieme alle sue controversie, ha portato nel mondo i principi base della moda scandinava, nonché tutti e 8 i suoi marchi. Ecco perché, il brand di fast fashion svedese – e affiliati – hanno portato a termine quanto iniziato da IKEA, portando lo stile della Scandinavia nelle nostre case e nel nostro guardaroba.

La moda scandinava, proprio come l’arredamento e come in generale tutta la cultura del Nord, è minimale e pulita, pensata per un modus vivendi molto minimalista con capi d’abbigliamento puliti e Matt che possano andare bene per più di un outfit. Può essere street, ma anche molto elegante, geometrico, essenziale. I brand di abbigliamento scandinavi sono una continua fonte d’ispirazione.

Se siete interessati a vestire un po’ più scandinavo, ecco alcuni brand di abbigliamento scandinavi che non potete perdere – e che spediscono anche in Italia.

Brand di abbigliamento scandinavi: Ganni

Da molti è considerato il “Re di Copenhagen”, ed effettivamente non a torto. Il marchio danese è infatti uno dei più apprezzati tra i brand di abbigliamento scandinavi, nonostante i prezzi non certo per tutti.

Brand di abbigliamento scandinavi

Sempre pulito e di ottima qualità., Ganni spesso reinterpreta delle mode del passato secondo uno stile nordico, con stravaganze inaspettate ma piacevoli ed effetti inediti.

Acne Studios: Haute Couture alla svedese

Da Copenhagen a Stoccolma, dove ha sede il premium brand di abbigliamento Acne Studios, fondato nel 1996 da Jonny Johansson. I prezzi in questo caso sono quelli di un brand di alta moda – anche se non tra i più costosi. E se Ganni è un brand esclusivamente femminile, Acne Studios è uno dei brand di abbigliamento scandinavi più focalizzati sulla moda maschile, che cerca di svecchiare e reinterpretare con proposte davvero originali e accattivanti, che piacciono soprattutto a chi è stufo dei classici intramontabili sempre proposti.

Brand di abbigliamento scandinavi

È come brand maschile che nasce Acne Studios, quindi, anche se oggi è presente anche una sezione femminile. Il nome ACNE è acronimo di Ambition to Create Novel Expression, che traduce proprio la voglia di novità del brand svedese.

Stine Goya Studios

Torniamo in Danimarca, per parlare del brand di abbigliamento fondato dalla stilista danese Stile Grethe Jensen, in arte Stine Goya. Questo studio è, tra i brand di abbigliamento scandinavi, quello che più si specializza in abiti colorati e scultorei, poco minima e Matt e più focalizzato in stampe molto distintive e accattivanti. Questo ha permesso alla sua fondatrice – con esperienza da modella per Chanel, e che ha vissuto a Parigi – di vincere nel 2011 int Danish Designer Award ai Danish Fashion Awards, e l’Elle Style Awards Brand of the Year nel 2017.

Brand di abbigliamento scandinavi

Stine Goya è anche molto attenta alla sostenibilità: nel 2017 è stata una tra i primi brand a creare una collezione interamente sostenibile, la Sustainable Capsule 2019 presentata alla Settimana della Moda di Copenhagen del 2019.

COS e la tipica filosofia matt (ma innovativa) dei brand di abbigliamento scandinavi

Questo è il brand middle class del group H&M, e di tutti rappresenta forse quello più tipicamente scandinavo. COS, che i Italia è arrivato da poco ed è presente solamente a Milano, Monza, Firenze, Bologna, Roma, Bari e Bolzano, ha avuto una crescita esponenziale. Il suo stile si distingue per scelte spesso ricercate nei tessuti, con una parte dedicata alla sostenibilità (sulla’onda di tutto il gruppo H&M dopo le Forti proteste), e soprattutto con design sempre Matt, con poche stampe, ma forme molto innovative e particolari sia per uomo che per donna.

Brand di abbigliamento scandinavi

A COS basta spostare qualche elemento tradizionale per rendere il capo d’abbigliamento originale, come può essere spostars i bottoni di una camicia da uomo sulla spalla, o proporre tagli più femminili nei capi da uomo e più maschili nei capi da donna. Comunque, le sue linee sono tipicamente dritte e rigide, larghe ma con dettagli morbidi. Ottimi sono anche i suoi cappotti e le sue giacche, apprezzate per colorazioni e design.

Samsøe & Samsøe

Più o meno agli stessi prezzi di COS si attesta Samsøe & Samsøe, brand low danese che si distingue anche in questo caso per una certa classicità, tutto l’opposto di quanto visto, per esempio, per Stine Goya Studios o per ACNE Studios.

Con prodotti sia per uomo che per donna, è possibile rivedere qui la tipica filosofia dei più classici brand di abbigliamento scandinavi e, in particolare, danese. Gli amanti delle linee classiche e intramontabili, quelle che non seguono le mode ma il minimal, potranno qui rimanere soddisfatti nell’abbellire il loro guardaroba con abiti tipicamente scandinavi per forme e colori, che durano a lungo nel tempo.

Saks Potts

Rimaniamo ancora in Danimarca, anche se alziamo di nuovo l’asticella. Saks Potts è un brand premium il cui nome è composto dai cognomi delle due fondatrici, Cathrine Saks e Barbara Potts. Due stiliste giovanissime, visto che hanno entrambe 27 anni (sono del 1993) e hanno lanciato il marchio nel 2014.

Brand di abbigliamento scandinavi

Entrambe sono di Copenhagen, e credono fortemente che il più importante e miglior investimento di una donna per il proprio guardaroba sia un bel cappotto: ecco perché il loro brand si focalizza su questa tipologia di indumento, e del resto non c’è da stupirsi se questa scelta viene da due ragazze cresciute in uno dei paesi più freddi d’Europa.

I loro cappotti sono davvero molto interessanti, anche in questo caso cercano di far sposare elementi classici con elementi inediti, originali e innovativi – soprattutto per quanto riguarda i colori. Non mancano, comunque, altri capi di abbigliamento, come vestiti e pantaloni.

Weekday: I brand di abbigliamento scandinavi amano la città

Concludiamo i brand di abbigliamento scandinavi più urbani con Weekday, altro membro della grande famiglia H&M. Lo stile qui effettivamente si avvicina di più a quello di H&M, rispetto a COS, anche se la qualità e i prezzi sono un po’ più elevati.

Comunque, è un ottimo connubio tra lo streetwear più classico e le forme scandinave, sempre molto pulite e nette, pensate per essere soprattutto funzionali.

I Brand di abbigliamento scandinavi outdoor

Dal momento che provengono da una regione estrema per quanto riguarda morfologia e clima, gli scandinavi sono molto bravi per quanto riguarda la produzione di indumenti e accessori Outdoor. E se conosciamo molto bene marchi come Fjällräven e Napapjiri, proprio la focalizzazione su questi due brand ci distoglie da altri brand di abbigliamento scandinavi d’avventura molto interessanti. Eccone alcuni.

Norrøna: un must dei brand di abbigliamento scandinavi outdoor

Norrøna nasce nel 1929 in Norvegia ed è assolutamente uno dei migliori marchi per trekking, sci e in generale Outdoor estremo non solo della Scandinavia, ma del mondo, perché da quando è nato produce tra i migliori prodotti sportivi sul mercato.

È noto anche per le sue innovazioni: nel 1977, infatti, Norrøna fu il primo tra i brand di abbigliamento scandinavi, e in generale il primo marchio europeo a brevettare una giacca fatta da una membrana esterna in Gore-Tex. In seguito, Norrøna è divenuta celebre per lo zaino Stetind, che ha reso più agevole il trasporto di oggetti per gli sportivi e per gli amanti di trekking e scampagnate.

La qualità dell’abbigliamento Norrøna è davvero ottima, e propone sempre un design davvero accattivante, che rende degli indumenti pensati per essere pratici anche molto glamour e fashion.

66° North

Anche l’Islanda entra di diritto nel fashion scandinavo, e lo fa con uno dei più interessanti brand di abbigliamento scandinavi per quanto riguarda l’outdoor e l’avventura. 66° North fu fondato nel 1926 da Hans Kristjánsson, e inizialmente produceva prodotti per i pescatori islandesi che dovevano lavorare in condizioni davvero estreme, quali un mare mai calmo qual è il Mar Glaciale Artico, o bufere di neve.

Per questo, ancora oggi i suoi prodotti sono fatti di materiali di ottima qualità e molto funzionali, e funzionano bene per diverse attività all’aperto, sia come appassionati che come professionisti. Il design è molto migliorato nel tempo, tanto da permettere a 66°North di vincere il premio per la sua celebre giacca Snæfell.

Il più antico dei brand di abbigliamento scandinavi: Helly Hansen

Dimentichiamoci la Norvegia ultraricca e ultramoderna, e torniamo alla povera e freddissima Norvegia del 1877, anno in cui Helly Juell Hansen fonda l’omonima azienda Helly Hansen. Era un marinaio non proprio contento dei prodotti riservati a questa categoria di lavoratori che era anche la più diffusa nel Paese all’epoca colonia della Svezia e per questo rivoluzionò il mercato portando dei prodotti per marinai efficaci e in grado di resistere alle intemperie.

Brand di abbigliamento scandinavi

Oggi la Helly Hansen, che ha alle spalle 143 anni di attività, produce pantaloni, zaini e giacche sportive, con un design unico e originale fatto di tessuti caldi e morbidi perfetti per andare e vivere in zone dall temperature estreme. È un negozio in cui si trova tutto, e in cui potete quindi comprare tutto ciò che vi serve per ogni attività e per tutti i tipi di persona e personalità.

Tra i brand di abbigliamento scandinavi più moderni: Fat Moose

Moderno perché a differenza di Norrøna, Helly Hansen e 66° Nort, Fat Moose nasce nel 2010 in seguito all’idea di 3 amici molto amanti degli sport estremi – come si può notare dal design dei suoi prodotti. Fat Moose, comunque, rimane tra i must quando si tratta di attività Outdoor, visto che i suoi prodotti sono molto resistenti e durevoli nel tempo.

Fat Moose è fatto di capi molto personalizzabili, e di diverso tipo. Non hanno nulla di appariscenta,  e preferiscono mantenere un profilo basso, sobrio, pur sempre elegante e raffinato e per questo sempre adatti sia alle escursioni sia alle uscite con gli amici.

WeSC

Non manca nemmeno la Svezia tra i partecipanti ai brand di abbigliamento scandinavi Outdoor. Anche se WeSC è molto diverso dai suoi competitor. L’azienda, fondata a Stoccolma una ventina di anni fa, non vuole concentrarsi sul comfort delle giacche, ma sul loro aspetto estetico, e su quanto sia alla moda.

Brand di abbigliamento scandinavi

Per questo è tra i brand di abbigliamento scandinavi più interessanti, visto che permette di avere pantaloni, giacche, felpe, jeans e anche intimo sempre perfetto per la città e per essere fashion, potendo anche andare a fare qualche passeggiata o escursione non troppo estrema. È presente anche la collezione Gender Neutral, ovvero una collezione unisex.

Houdini: l’esempio sostenibile dei brand di abbigliamento scandinavi

Sempre svedese è Houdini, azienda del 1993 e tra le più importanti per quanto riguarda l’abbigliamento per attività Outdoor. Houdini punta a qualità e comfort, a far dimenticare all’individuo di star indossando quel prodotto per quanto è comodo.

Brand di abbigliamento scandinavi

Ma non è questo il punto forte: Houdini, infatti, nasce per rispettare l’ambiente, e lo fa dall’approvvigionamento delle materie prime, fino anche alla produzione.

Sasta: la Finlandia tra i brand di abbigliamento scandinavi

Concludiamo con la Finlandia e con Sasta, che è  è un ottimo marchio finlandese per quanto riguarda attività Outdoor, e anche per la pesca. Si tratta di un marchio di altissima qualità, e che permette di avere dei prodotti realizzati secondo le proprie esigenze e la propria personalità. Molti, inoltre, sono anche unisex e realizzati con tecnologia Gore-Tex.

Altre storie
Studiare in Danimarca
Studiare in Danimarca: tutto ciò che devi sapere